Psicologia delle coppie scambiste

Quali sono le dinamiche della psicologia degli scambi di coppia, e perché questa pratica si dimostra sempre più diffusa anche in Italia? Pur non essendo presenti vere ricerche scientifiche su questo argomento, è comunque possibile trovare alcuni elementi che certificano certi meccanismi mentali che scattano in corrispondenza di questa pratica.

In sintesi, esistono delle condizioni psicologiche che si attivano con lo scambio di coppia, e che possono dare soddisfazione a più livelli. Oggi analizzeremo esattamente questi aspetti, cercando di capire perché gli scambi di coppia piacciono così tanto.

Coppie scambiste: dalla trasgressione alla novità

Intanto, ad un livello più superficiale, i meccanismi mentali che portano allo scambismo potrebbero essere il frutto di una duplice ricerca: da un lato la trasgressione, dall’altro la novità.

Per quanto concerne la trasgressione, è bene sottolineare che per un uomo risulta più facile accettare lo scambio di coppia: non a caso, è spesso lui a proporlo. Per le donne, invece, la questione è più complessa: non accettano spesso questa pratica, a meno di non avere un carattere molto esibizionista.

Sul fattore novità c’è ben poco da aggiungere: non di rado le coppie decidono di approcciare lo scambismo per dare vitalità ed emozioni ad un rapporto oramai stantio e poco soddisfacente. In parole povere, lo fanno per il bene e per la sopravvivenza del rapporto di coppia stesso. Non è un caso che al momento questo fenomeno veda la presenza di diversi siti di incontri online focalizzati sullo scambio di coppia ( qui potete leggere una lista dei maggiori  siti per coppie scambiste pubblicata sul sito sitiincontri.it).

Lui e lei: la dinamica del narcisismo

Come già anticipato poco sopra, uno dei meccanismi principali che appartengono alla psicologia degli scambi di coppia è il narcisismo: a volte sono le stesse donne ad amare lo scambio, in quanto occasione perfetta per mostrare se stesse agli altri, e per avere la possibilità di divenire vero e proprio oggetto di culto per più uomini.

Anche il maschio può trovare nello scambismo una forte componente narcisistica: in questo caso, però, è lo sfoggio della compagna come oggetto sessuale a dominare questo piacere. Quando accade questo, è naturale che il rapporto fra i due sia legato meramente ad una questione di sesso: proprio per via della visione della donna come strumento, in mancanza di un rapporto a due basato su qualsivoglia sentimento.

Lo scambismo di coppia è sinonimo di omosessualità?

Sebbene questa non sia la casistica principale, la tendenza a ricercare lo scambismo potrebbe indicare la presenza della cosiddetta “omosessualità controllata”.

Cosa significa? Per omosessualità controllata si intende il piacere nel vedere un altro uomo fare sesso con la propria donna, concentrandosi non su di lei ma sull’altro uomo.

In tal caso, l’uomo con una tendenza omosessuale non si sente “sporco” in quanto, apparentemente, non viola alcuna convenzione sociale: si limita a guardare, senza per questo essere coinvolto nell’atto vero e proprio con un altro uomo. È una sorta di sostitutivo della voglia di nutrire dei rapporti sessuali che non può essere soddisfatta nella pratica, per via di un carattere pauroso o ansioso.

Altri meccanismi psicologici: il voyeurismo

Chiaramente, le teorie sulla psicologia degli scambi di coppia prevedono la presenza di altri meccanismi attivati durante questa pratica. In primis il voyeurismo, ovvero il mero piacere nell’osservare l’atto sessuale: quando si è in presenza di questo fattore, spesso la masturbazione ha un’importanza superiore rispetto al sesso a quattro. Non a caso, i voyeuristi si limitano ad osservare la propria compagna in compagnia di un altro uomo, nella maggior parte delle circostanze.

Ogni meccanismo psicologico dipende dal contesto

Esistono diverse tipologie di scambismo, così come sono diversi i contesti nei quali questa pratica viene consumata: c’è chi lo fa all’interno di club che nascono per questo scopo, e chi invece preferisce la privacy e l’intimità della propria casa. Ognuno di questi contesti può definire con precisione il meccanismo psicologico che spinge verso lo scambio di coppia: ad esempio, esibizionismo ed omosessualità controllata sono spesso presenti nelle coppie che frequentano i club. Il voyeurismo, invece, può essere presente in entrambe le casistiche.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *